Home » Agonismo » TOC-TOC PALLAVOLO del 1/12/2013

TOC-TOC PALLAVOLO del 1/12/2013

pallavolo-001_656_1383213226Nuovo appuntamento con la rubrica dedicata alla pallavolo di SAFA 2000.

Under 15

Lunedì prima vittoria della nostra under 15 contro l’Ecosportorino. Finalmente le ragazze hanno disputato una partita senza cali di concentrazione e senza grandi errori in ricezione, battendo molto efficacemente. Anche in attacco gli errori sono stati molto contenuti. Il risultato di 3-0 (25-14 25-23 29-27) è meritato per quello che si è visto in campo. Sulle ali della vittoria, sabato c’è stata la seconda partita vinta sempre con il punteggio di 3-0 (25-18 26-24 25-17) contro il Sangip in una gara dove le ragazze non hanno mai dato la sensazione di essere in difficoltà.

Venerdì sera partita importante contro Allotreb per confermare questi risultati positivi. FORZA RAGAZZE!!!

Under 16/Under 17

Doppia vittoria settimanale per l’under 16 che ci proietta al PRIMO posto in classifica!!!
Mercoledì, in casa, nella prima giornata di ritorno del campionato under 16, le ragazze hanno sconfitto per 3 a 0 (25-15 25-18 25-11) la capolista Cus Torino, ancora imbattuta in campionato, spodestandola così dal primo posto in classifica.
La formazione: Carenzo palleggiatore, Isingrini e Foisor bande, Clot e Ciccarone centrali, Martire opposto, Biano libero. A disposizione: Mori, Destri, Colla, Civiero. Indisponibili: Angeletti, Faggiuolo.

Il primo set parte bene con il doppio ace di Carenzo, dall’esultanza delle ragazze e del coach, si capisce subito che la squadra non ha intenzione di far finire la partita come all’andata!
Con Foisor costante e precisa in battuta e una devastante Martire in attacco le safine si portano sul 6 a 1, ma il Cus Torino non è venuto per fare la vittima sacrificale, inizia a prenderci le misure e si riporta sul 6 a 4.
Il set continua in maniera equilibrata, le nostre sfruttano ogni occasione per rosicchiare punti preziosi alle avversarie, il gioco è fluido,la concentrazione massima,la squadra è compatta! Avanti 14 a 7, ma il Cus Torino con una buona serie di battute rialza la testa 14 a 12, con un time-out coach Lapalombella riorganizza la truppa. Punto su punto fino al 17 a 14, poi Ciccarone in battuta spezza la resistenza avversaria, cinque battute di fila con tre ace prima dell’errore. Possiamo tirare il fiato, 23 a 14, chiudiamo il set 25 a 15, il primo è andato!

Nel secondo set partiamo male, qualche incertezza in ricezione e un paio di errori in attacco, andiamo sotto 2 a 8, time-out. Le ragazze sono tese come una corda di violino, la partita è tosta,la battuta avversaria si è fatta più pericolosa. Come all’andata i nostri avversari iniziano a tirare su tutti i palloni e più di una volta ci strozzano in gola l’esultanza del punto! Il coach invita alla calma: “non pensate alla classifica, giochiamo punto su punto!”. Rosicchiamo 2 punti con un ace di Martire e un muro di Clot, 6 a 10, poi va in battuta Isingrini, sette di fila con tre ace. Quando non facciamo punto in battuta, ci pensano Foisor con due punti in parallela e Clot con due muri punto, a piegare gli avversari, sopra 13-10.
Tre errori di fila vanificano gli sforzi di rimonta, ma ci può stare, le safine non sono macchine, non ancora almeno. Facciamo il cambio palla con un muro di Clot, tanto per cambiare, i nostri avversari iniziano ad innervosirsi e per superare il nostro muro, ricorrono alla tattica del pallonetto, ma la lezione dell’andata l’abbiamo imparata bene, non tocca terra un pallone, vinciamo il  secondo set 25 a 18.

Nel terzo set l’attenzione non cala, le ragazze hanno capito che l’avversario bisogna “ucciderlo” quando è ferito! Andiamo subito avanti, finalmente abbiamo intaccato le certezze dei nostri avversari. Il Cus Torino cerca di non mollare con ancora qualche difesa miracolosa su Martire, che picchia forte su ogni pallone, fino a quando anche loro capiscono che oggi non ce n’è per nessuno; la partita si chiude con un appoggio perfetto di Foisor, alzata stupenda di Carenzo in banda, attacco bomba di Isingrini in diagonale! Punto, set, match! 25 a 11.
Che progresso rispetto all’andata! Brave, unite, determinate e primo posto raggiunto! Che dire… Chapeau!!!

Altra vittoria domenica fuori casa nella seconda giornata di ritorno del campionato under 16, contro l’Ascot Lasalliano finisce 1 a 3 (8-25 18-25 28-26 17-25). La formazione: Carenzo palleggiatore, Isingrini e Foisor bande, Clot e Ciccarone centrali, Martire opposto, Biano libero. A disposizione: Mori, Destri, Colla, Civiero. Indisponibili: Angeletti, Faggiuolo.

La partita inizia in ritardo a causa della mancata presenza dell’arbitro, che verrà poi sostituito dal nostro dirigente Cattaneo.

Il primo set passa veloce e senza grandi emozioni, le nostre ragazze fanno pochissimi errori e i nostri avversari con una prestazione sottotono, rispetto al gioco espresso all’andata, ci agevolano il compito. Finisce 8 a 25.

In un surreale silenzio inizia il secondo set, nessuna delle due tifoserie infatti, sembra voler essere l’ottavo uomo in campo (il settimo è il libero). La conseguenza è che le safine iniziano ad avere qualche calo di concentrazione, concedendo qualcosa in più ai nostri avversari, che nel frattempo si sono riorganizzati e con un paio di attacchi in parallela ci fanno capire che è meglio se ci diamo una svegliata. Nonostante qualche sbavatura in più vinciamo il secondo set 18 a 25.

Il terzo set comincia con le solite raccomandazioni del coach: fiato sprecato, andiamo subito sotto nel punteggio. I nostri avversari sono cresciuti, noi pensavamo già di avere la vittoria in tasca e ci siamo seduti. Con fatica rimontiamo lo svantaggio, ma sul più bello Foisor cade male ed è costretta ad abbandonare il campo per un infortuno al ginocchio. Entra Destri centrale, nel ruolo di ala. L’avversario la cerca subito in ricezione, ma Destri si fa trovare pronta e tranquilla con una ricezione perfetta, dopotutto è sempre pallavolo! Andiamo di nuovo sotto, nel frattempo Foisor si riprende, anche se non al cento per cento, rientra in campo insieme a Mori che sostituisce Carenzo sottotono nel terzo set. L’ingresso del nuovo palleggiatore da una scossa alla squadra, che recupera lo svantaggio e si trova a giocare il match ball del 23-24, quello del 24-25 e pure quello del 25-26. Visto che proprio non lo vogliamo vincere questo set, allora lo perdiamo 28-26!

Inizia il quarto set con l’inevitabile strigliata del coach, nel tentativo di risvegliare la squadra dal letargo che l’ha colpita. Per nostra fortuna le safine si ricordano che stanno giocando per il primo posto, rientrano in partita e tolto il turno di battuta della numero 12 dell’Ascot Lasalliano, che con un efficace salto flot ci mette in difficoltà; riprendono in mano il gioco e si aggiudicano il quarto set 17 a 25.

Come si dice in questi casi? L’importante era fare i tre punti… beh, li abbiamo conquistati! Insieme a qualche capello bianco!

Seconda Divisione

La terza giornata del campionato di Seconda Divisione vede la SAFA2000 perdere sul proprio campo contro la giovane formazione del Chisola per 2-3 (25-16, 25-15, 26-28, 14-25,11-15). La SAFA2000 schiera nel primo set Paola Siddi alzatore, Simona Capra opposto, il capitano Silvia Usseglio e Giorgia Foisor bande, Arianna Perassi e Maddalena Bo centrali con Eleonora Bombardi libero, in panchina Francesca Marchiando, Paola Bonarrivo e il nuovo innesto proveniente dalla Under 17 Penta Isotta. Assenti Ilaria Baretti, l’infortunata Giulia Cattaneo e Adriana Salese.
Pur con una prestazione al di sotto delle proprie possibilità la SAFA2000 si aggiudica facilmente i primi due set approfittando degli errori delle giovani avversarie del Chisola. Nel terzo set Francesca Marchiando prende il posto di Giorgia Frisor e la SAFA2000 si porta avanti con facilità sino la 20 a 14 ma poi inizia a smarrire il filo del gioco e una serie di errori aiuta la squadra avversaria, che conclude il set a proprio favore sul 28 a 26. Galvanizzata dal set vinto, la giovane squadra del Chisola sembra trasformata nel rendimento mentre la SAFA2000 non reagisce e consente al Chisola di concludere facilmente il quarto set 25 a 14. Nel quinto decisivo set la squadra cerca di risollevare le sorti della partita ma i troppi errori aiutano il Chisola a vincere il set e la partita.

Allenatori Safa 2000

Check Also

VOLLEY: Under 16, primato riconquistato

Dopo le ultime prestazioni poco convincenti, le nostre Safine tirano fuori gli artigli e con …